Choose from our wide range of portfolio layouts

Il Richiamo della Foresta

Il Richiamo della Foresta

Quando ancora il rifugio era solo un progetto (sarebbero serviti anni per realizzarlo), un’amica ci disse: state costruendo un contenitore, non è meglio pensare prima al contenuto? E per fortuna che esistono gli amici! Così nel 2017 abbiamo costituito l’Associazione Culturale Gli Urogalli, con lo scopo di organizzare un festival a Estoul. Musica, teatro, incontri con scrittori, alpinisti e studiosi, pratiche yoga, escursioni, attività per i bambini. Ci hanno aiutati il Comune di Brusson, la Regione Valle d’Aosta e alcuni sponsor e fondazioni. La cosa più bella è che per i giorni del Richiamo il bosco di Estoul ci veniva concesso come campeggio sociale, e fino a 500 persone hanno dormito in tenda tra quei larici (senza lasciare nemmeno un rifiuto). Il festival ha avuto tre edizioni dal 2017 al 2019 con migliaia di partecipanti.

In tanti ancora adesso ci chiedono perché non l’abbiamo più organizzato: perché stava diventando troppo grande, costoso e invadente, l’ultimo anno c’erano circa 1.000 persone al giorno. Per ospitare le quali servivano due tensostrutture, bagni, cucine e generatori, tutto trasportato in camion a Estoul, dove nei giorni del festival la fila di auto parcheggiate era lunga chilometri. Sostenibilità, certe volte, significa sapersi fermare. E noi l’ultima domenica già sapevamo che l’esperienza finiva lì – una Zona di Autonomia Temporanea, come diceva il nostro Hakim Bey – ma quell’isola pirata ha lasciato, oltre ai ricordi, tante relazioni preziose, che continuiamo a coltivare. Qui, il sito del festival con tante immagini e notizie.

www.ilrichiamodellaforesta.it